Connect with us
365tv puliti dentro biker fuori

Race Day

Sulla discesa di Lousã la Coppa del Mondo di MTB si chiude in grande stile

Bartek Wolinski/Red Bull Content Pool

A Cabirou e Walker i titoli Downhill 2020. Doppio 11° posto per Loris Revelli mentre Eleonora Farina strappa un 8° e 9° posto.

Fonte: comunicato stampa/Giulia De Maio

La Coppa del Mondo UCI MTB si è conclusa con la ricca tappa di Lousã, in Portogallo, che ieri ha decretato re e regina della Downhill. Compressa in un solo mese, la Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup 2020 è stata decisa da un doppio round che tra venerdì e domenica scorsi ha assegnato i titoli di uomo e donna più veloci di questa strana ma non per questo meno spettacolare stagione di fuoristrada.

Andiamo con ordine e partiamo da gara 1 che ha visto Myriam Nicole sbaragliare la concorrenza in campo femminile. Con una discesa fluida, pulita e veloce, la francese ha tagliato il traguardo con un vantaggio netto di 4,3 secondi su Marine Cabirou, sua diretta rivale per la conquista della classifica generale. Terza l’inglese Tahnée Seagrave, che ha avuto la meglio sull’australiana Tracey Hannah, all’ultima apparizione in Coppa del Mondo.

Tra gli uomini si è imposto l’eterno Greg Minnaar. Il sudafricano, che ha dimostrato una grande concentrazione nell’arco di tutta la settimana, con una run ben calcolata, è riuscito a precedere per poco meno di due secondi Loic Bruni e a festeggiare, a 38 anni, la sua 22a vittoria in Coppa del Mondo. Tra i due campioni plurititolati si è infilato l’inglese Matt Walker. Sfortunato invece Loris Vergier, ultimo a causa di una foratura alla gomma anteriore.

Rispetto al primo round lusitano, per la sfida decisiva la pista è stata modificata con linee più strette. Il tracciato di gara 2 presenta piccoli ma significativi cambiamenti, con i quali gli atleti hanno avuto poco tempo per familiarizzare. A Myriam Nicole, caduta pesantemente in qualifica, è mancata l’aggressività che l’ha portata alla vittoria venerdì mentre Marine Cabirou, ingolosita dal titolo in palio, ha dato il massimo dal via allo sprint finale, riuscendo a tagliare il traguardo 1,7 secondi più velocemente della tedesca Nina Hoffmann, prima a Maribor. Terza piazza per Tahnée Seagrave. La francese Cabirou si è assicurata una doppia vittoria: di tappa e in classifica generale. Applausi meritati per il suo primo titolo assoluto di Coppa del Mondo.

Anche in campo maschile il titolo di Coppa del Mondo è rimasto in sospeso fino all’ultima manche. Al via dell’ultima gara dell’anno ben 5 atleti potevano ancora nutrire speranze di successo. Alla fine l’ha spuntata il britannico Matt Walker, grazie al terzo posto conquistato alle spalle di Loic Bruni e Greg Minnaar, primo e secondo al traguardo separati solo da 170 centesimi di secondo. Festa grande quindi per Bruni e Walker, rispettivamente vincitore di tappa e della classifica generale. Con queste sfide appassionanti, decise solo all’ultimo colpo di pedale, cala il sipario su una stagione di Coppa del Mondo che resterà nella storia per quanto non convenzionale.

Per le classifiche complete e le run vincenti della DH di Lousã, visita www.redbull.com/it-it/uci-mtb-coppa-del-mondo-lousa-downhill-risultati-report-replay con commento in italiano di Marco Aurelio Fontana e Torquato “Toto” Testa.

Il 3 Ottobre 2021 sarà CAPOLIVERI LEGEND CUP WORLD EDITION

News

e-bike vs muscolare e-bike vs muscolare

Bici elettrica e “muscolare” a confronto

News

limar limar

Limar: pedala in sicurezza, fatti vedere

News

bryton 750 bryton 750

Rider 750: nuovo GPS by BRYTON

News

Advertisement Bike Center Elba
Connect