Connect with us
365tv puliti dentro biker fuori

Miscellenea

I 10 errori da NON FARE in e-bike

Se hai cliccato su questo video, vuol dire che qualche dubbio ti sarà venuto. Oppure vuoi ridere un po’ con noi. Ecco allora che ti elenco i:

10 errori da non fare assolutamente in e-bike

1. ALTEZZA SELLA

Lo so che sulla e-bike la pedalata è assistita e quindi non si presta particolare attenzione alla biomeccanica, ma non devi mica avere una posizione prossima al water.
Posiziona correttamente la sella all’altezza giusta (consiglio un buon biomeccanico) in modo che anche le modalità più basse di assistenza, come il sincero ECO, diventino pienamente sfruttabili. E poi vuoi mettere lo stile.

2. CAMBIA CORRETTAMENTE

La bici elettrica ha la frizione?! No, proprio perché non è un motorino, e allora smetti di cambiare a presa diretta! Rilassati. Cerca di non cambiare sotto sforzo: si evita l’usura eccessiva dei componenti e riduci così il rischio di trovarti a piedi senza catena. Basta solo allentare un po’ la pedalata prima della cambiata, niente di astronomico.

3. AUTONOMIA

Prima di partire per un lungo viaggio, ricordati che la batteria non è infinita: anche se oramai le batterie da 600 o 900wh danno deliri di onnipotenza, prima o poi finisce… e potrebbe farlo nel momento peggiore! Cerca di calcolare in anticipo quando volte farai lo sbruffone in salita superando con facilità gli amici in eco o, peggio ancora, chi magari sta salendo con una bici a pedalata muscolare! In quel momento potresti voler tranciare in 2 il telaio della bici.

4. MODALITÁ TURBO

Se non hai mai utilizzato una bici elettrica e vuoi fare qualche discesa un po’ impegnativa, ricordati di disattivare il turbo perché potresti non essere pronto ad un eventuale scatto improvviso della bici, neanche fosse un puledro imbizzarrito. E attenzione anche in salita: il malefico turbo è una modalità maledettamente energivora in termini di autonomia!

5. NO ALL’EXTRA-LIGHT

No, non sto parlando del mangiare (anche se dovresti): se hai intenzione di affrontare sentieri tecnici, ti conviene munirti di copertoni più massicci e inserti antiforatura. Non limare sul peso dei componenti, potresti pentirti. Preparati anche a dare l’estrema unzione alle camere d’aria: l’e-bike è pesante e il rischio di foratura è dietro l’angolo, specie se abbiniamo il tutto con l’uso di copertoni leggeri. Non ti lamenterai se la tua bici prende qualche kilo in più, vero?

6. USA IL CAMBIO

Se con la bici tradizionale abbiamo imparato sulla nostra pelle ad usare il cambio, altrimenti non saremmo riusciti a salire dal garage di casa, con la e-bike troverai il malefico turbo che ti viene in aiuto quando metterai un rapporto che neanche Cipollini degli anni migliori!
Stai sereno. Impara ad usare il cambio: le bici moderne hanno solo il cambio posteriore quindi risulta un’operazione abbastanza semplice. Mai aspettare che la salita inizi perché è troppo tardi! In macchina mica arrivi in quinta all’imbocco dello Stelvio.

7. MANUTENZIONE

Appena comprata la tua nuova e-bike, il tuo meccanico di fiducia dovrebbe consigliarti di tornare dopo qualche uscita da lui per un controllo. Se invece nessuno te l’ha consigliato, ci siamo noi! Dopo un centinaio di chilometri controlla (se sei in grado) che almeno tutte le viti siano ancora ben serrate o portala da un meccanico. Anche il motore, e le parti meccaniche al suo interno, non hanno vita infinita quindi se cominci ad udire rumori strani stile “shaker di viti in un frullatore” mantieni la calma e porta la bici dal tuo negoziante di fiducia!

8. CORSI DI GUIDA

Ma tanto in bici tutti ci sanno andare: disse quello che si schiantò alla prima discesa, asserendo alla moglie di essersi fatto male su un tratto di coppa del mondo quando era sulla ciclabile del Po.
Fare dei corsi di guida è importantissimo: anche chi gira discretamente da autodidatta, un corso di guida (con persone competenti) lo porterà ad essere molto più consapevole dei suoi mezzi. La MTB è molto di più che costeggiare l’argine di un fiume: se sei in buona forma fisica, iscriviti a un corso e ti si aprirà un mondo.

9. valuta il TELESCOPICO

Oramai è diventata una nostra crociata, quella di consigliare il telescopico anche sulla graziella con cui si va a prendere il pane. Il telescopico, specie su una e-bike, ti aiuterà anche nei tratti tecnici in salita. Ah, con la tecnica si riesce a guidare anche senza telescopico? Ma scusa, sei sicuro di essere tra quei rider dotati di tecnica? Stai modesto. Se non ti ho ancora convinto, a fine di questo video troverai un filmato ad hoc dove cercherò di farti cambiare idea.

10. BATTERIA CARICA

L’ultimo errore, forse il più banale: ma quante volte ti è capito che l’amico si presenti con la batteria scarica? Magari non al 0%, ma basta arrivare con metà carica per partire con la convinzione di chi già perderà la battaglia. Il primo pensiero di un e-biker, quando si torna a casa da un giro, deve essere quello di mettere in carica la batteria.

Guarda anche -> https://365mountainbike.com/puliti-dentro-biker-fuori/miscellenea/i-10-errori-da-non-fare-in-mtb/

Video presente nella puntata #48 di PULITI dentro BIKER fuori: https://365mountainbike.com/puliti-dentro-biker-fuori/48-puntata-puliti-dentro-biker-fuori

#51 Full report dalla Capoliveri Legend XCO

PULITI dentro BIKER fuori

Vuoi partecipare a ‘Chi vuol essere BIKER PUROSANGUE’?

News

A Nalles la festa è per Mathias Flückiger e Loana Lecomte

News

[VIDEO] Nalles: un percorso old school

News

Advertisement Bike Center Elba
Connect
info@365mountainbike.com