Connect with us
365tv puliti dentro biker fuori

News

Report dalla Val di Sole UCI World Cup Downhill

Fonte: comunicato stampa
Foto: Cristiano Borghi, Michele Mondini, Matteo Cappè e Andrea Ziliani

VAL DI SOLE UCI WORLD CUP 2015, AARON GWIN E RACHEL ATHERTON SONO I CAMPIONI DI COPPA DEL MONDO DOWNHILL 2015 DAVANTI A 15.000 PERSONE
La pista di Commezzadura in Val di Sole ha accolto con un calore incredibile la tappa finale della Coppa del Mondo UCI Downhill. La vittoria va all’americano Aaron Gwin e alla rider inglese Rachel Atherton. Gli italiani in gara sono sette, con Loris Revelli che conquista il suo primo podio in Coppa negli Junior. Domani al via il Mondiale Cross Country.

Il sole ha reso insidioso il terreno della Black Snake, una delle piste più amate e temute nel circuito mondiale. Il percorso si è presentato a tratti polveroso, scavato e molto selettivo dopo i molteplici passaggi dei rider.
15.000 spettatori hanno festeggiato i podi di oggi, in particolare quella dell’italiano Loris Revelli, letteralmente assalito dai tifosi e compagni di squadra al momento della vittoria a dimostrazione del grande coinvolgimento e che la mountain bike suscita tra tutti gli appassionati italiani.


La Gara
Dopo le qualifiche di ieri che vedevano in testa Troy Brosnan (AUS), oggi un errore ha fatto sì che l’australiano cedesse il podio ad Aaron Gwin (USA), suo compagno di squadra.
Aaron Gwin sale quindi sul gradino più alto e diventa Campione di Coppa del Mondo UCI per la terza volta. In gara è secondo il francese Loic Bruni, Brosnan chiude terzo.
Il podio della gara ha anche decretato la classifica della overall che fino a questa gara era ancora incerta e che vede quindi Gwin con 1329 punti, Bruni con 1059 e Brosnan con 1013.
Rachel Atherton conquista la sesta vittoria consecutiva in Coppa del Mondo ed è per la quarta volta UCI DH World Cup Champion. In gara è seconda la francese Myriam Nicole, terzo gradino del podio invece per Manon Carpenter (GBR). La classifica generale vede tre inglesi dominare, la Atherton con 1660 punti, la Carpenter con 1079 e Tahnee Seagrave con 986.
L’inglese Laurie Greenland (Trek World Racing), pur piazzandosi terzo dietro l’italiano Loris Revelli e Jacob Dickson, è Campione di Coppa del Mondo Junior con 320 punti, secondo l’australiano Andrew Crimmins a 245 e terzo l’irlandese Jacob Dickson a 168 punti.


RISULTATI MEN ELITE VAL DI SOLE
http://media.momastudio.it/data/public/323f22
OVERALL WORLD CUP MEN ELITE
http://media.momastudio.it/data/public/27aade
RISULTATI MEN JUNIOR VAL DI SOLE
http://media.momastudio.it/data/public/be8fdf
OVERALL WORLD CUP MEN JUNIOR
http://media.momastudio.it/data/public/a11839
RISULTATI DONNE ELITE VAL DI SOLE
http://media.momastudio.it/data/public/24eba4
OVERALL WORLD CUP DONNE ELITE
http://media.momastudio.it/data/public/d22a52
RISULTATI TEAM VAL DI SOLE
http://media.momastudio.it/data/public/d7aac8
OVERALL WORLD CUP TEAM
http://media.momastudio.it/data/public/38db2a

Gli italiani

Gli atleti azzurri in gara che hanno passato le qualifiche di ieri sono sette in totale e in gara hanno regalato emozioni in grande quantità.

Il risultato più importante l’Italia l’ha raggiunto nella categoria Junior con il pilota di Sanremo Loris Revelli (AB Devinci Italy), protagonista di una run incredibile che lo porta alla sua prima vittoria in Coppa del Mondo. Erano anni che non si vedeva un italiano sul podio della Coppa del Mondo nella disciplina downhill. Il tifo delle decine di migliaia di persone ha sicuramente contribuito al suo primo posto qui in Val di Sole. Loris chiude nella classifica generale con un bel 5° posto, miglior piazzamento di sempre. Il comasco Lorenzo Sorrentino è invece 26°.
Negli Elite il sanremese Gianluca Vernassa del team AB Devinci Italy ottiene la sua prima Top 30 con un ottimo 27esimo posto, con i compagni di squadra Francesco Colombo e Carlo Caire che si difendono bene e si piazzano rispettivamente 43° e 46°.
Le donne hanno ottenuto un risultato un po’ dolceamaro, con la Campionessa Italiana alto atesina Veronika Widmann (Korax Lapierre Dirty Team) che a causa di un piccolo errore in gara perde una Top 5 quasi certa e ottiene una comunque soddisfacente ottava posizione.
Veronika è 21a nel ranking mondiale, mentre la trentina Eleonora Farina del Mangusta Bike Team è 11a in gara e 14a nella classifica overall. La rider emiliana Alia Marcellini è purtroppo fuori dai giochi per la frattura del polso di ieri in qualifica e chiude diciannovesima nella generale.


Le dichiarazioni dei vincitori
Aaron Gwin
“Stamattina sapevo che avrei potuto risparmiarmi perché la vittoria a portata di mano anche col secondo posto, poi però ho cambiato idea ho fatto una run al massimo delle mie capacità. Se corro lo faccio per vincere. A metà percorso avevo le mani doloranti e da lì in poi ho commesso qualche errore ma è andata bene. Mi spiace per Troy Brosnan, mio compagno di squadra, si sarebbe meritato la vittoria”.
Rachel Atherton
“È il mio quarto titolo di Coppa del Mondo e sono felicissima. La pista è fantastica, il track builder Pippo, che conosco, ha fatto un ottimo lavoro, mancherebbe solo un bel salto qui nell’arena finale e sarebbe perfetta. È più veloce degli scorsi anni ma non è assolutamente più facile. Ho fatto una buona run ed è stata una giornata perfetta!”
Veronika Widmann
“Peccato per quell’errore, ho perso un pedale per un errore di concentrazione. Ero molto carica, mi sentivo veloce, ho fatto due giri di prova stamattina e provato alcune linee nuove che poi mi sono servite. Verso la fine della run però la stanchezza si è fatta sentire, la pista è molto fisica. Sono comunque soddisfatta”.
Loris Revelli
“È andata molto bene, finalmente! Ho preso un grosso rischio ad un certo punto ma ho mantenuto velocità e concentrazione fino alla fine. La pista era molto “scassata” ma è stata una run bellissima. Vincere qui in Italia è il massimo. Dedico questa vittoria al mio amico Walter Belli! Il tuo 7 mi ha portato fortuna”.
Eleonora Farina
“Purtroppo questa run non è andata come volevo. Qualche errore qua e là e poi mi sentivo molto stanca, soprattutto nelle gambe. Va bene lo stesso, la Val di Sole è sempre un posto magico per correre e sono contenta ugualmente”.

Le prove del Cross Country
Sulla rinnovata pista di XC, dove domani si svolgerà la Coppa del Mondo UCI Cross Country 2015, il sole ha contribuito a rendere il terreno asciutto ma anche diminuire il grip fuori dal bosco e nei tratti della pista 4X.
Gli atleti hanno provato il tracciato tutta la mattina e i commenti sono stati unanimi: ottime le nuove sezioni sia per i rider che per il pubblico, tutto il tracciato è più raccolto e ciò è fondamentale per seguire meglio la gara. Salite più brevi ma ripide, lunghe sezioni pedalate e spazio per sorpassare e scegliere le proprie linee nel tracciato di Four Cross, con anche uno spettacolare salto finale.
Jolanda Neff e Nino Schurter i favoriti leader di classifica, domani sarà lotta aperta.
Anche i bambini protagonisti in Val di Sole
Giunge alla seconda edizione la Shimano Mini World Cup for Kidz, una gara di XC rivolta ai bambini dai 5 ai 14 anni all’insegna del divertimento con scopo di avvicinare i più piccoli al mondo delle due ruote e mostrare loro i paesaggi della Val di Sole. La partecipazione è stata oltre le aspettative con più di 200 bambini al via.
Si è conclusa una giornata davvero intensa in Val di Sole ma lo spettacolo non è ancora finito: questa sera l’invito è alla serata di concerti live con l’esibizione finale dei Punkreas e a domani con l’imperdibile evento della finale della UCI XCO World Cup 2015.

 

Advertisement Funky Day
Connect