Connect with us
365tv puliti dentro biker fuori

News

Milivinti e Paulin alla 1^ Enduro Cup Lombardia

Autore: Davide Finetto

A Petosino (BG), per la prima tappa di Enduro Cup Lombardia 2016, vittoria di Marco Milivinti (GB Rifar Mondraker) e Louise Paulin (Team Airoh Ion Santacruz).
Ben 300 gli iscritti che si sono presentati a Petosino e hanno sfidato l’insidioso tracciato. Eh si, insidioso perchè Sabato le condizioni erano perfette ma una pioggia inattesa tra la notte di Sabato e Domenica ha portato fango e sassi bagnati a go go, e chi conosce i sassi di Bergamo sa quanto sono… duri!

Ci siamo buttati anche noi nella mischia con un bel numero 9, proprio davanti a Marco Milivinti, non proprio il massimo visto che bastava un minimo errore per trovarselo dietro a chiedere strada. Comunque nessun problema, sappiamo che se non ci viene a prendere stiamo facendo una bella prova, se invece arriva gli lasceremo strada. 

A inizio PS1 riecheggia l’SMS di Mauro (ndr, Cottone) che recitava:”Davide, qua piove, metti i copertoni da fango”. Il problema è che la grinta per cambiare dei copertoni alle 6 del mattino non c’era e ho corso con un bel Schwalbe Rock Razor dietro (penso sia ancora l’incoscenza “giovanile”a primeggiare). Le PS per fortuna non sono molto ripide e quindi riesco a domare questo bel semislick dietro e, a dire il vero, non trovo neanche tanti svantaggi, anzi in certi tratti mi fa prendere tanta di quella velocità che con altri copertoni non prenderei ?

La PS1 era molto viscida e tecnica, tanto sasso da ‘hollare’ perchè appena ci si fidava a piegarci sopra erano c***i amari (vero Matteo? vedi foto sotto. Per fortuna è stato in piedi ma tanto per lui è normale amministrazione…). Al via anche l’altro tester/redattore Matteo Mezzari, che ha preso la gara come puro divertimento visto anche il fatto che la faceva alla cieca senza averla provata.

Matteo DragoMatteo Drago, nostro collaboratore in vari servizi, mentre cerca di domare la sua bici

 

Nella PS1 quindi già coltello tra i denti con Marcello Pesenti (Team Airoh Ion Santacruz) che primeggia nella PS1 davanti a Marco Milivinti (GB Rifar Mondraker) e all’inossidabile Bruno Zanchi (Team Airoh Ion Santacruz). “Divertente” il finale con molti degli atleti che scivolavano negli ultimi 50 metri, compreso io visto che raggiungo il concorrente davanti a me e sono costretto a rallentare, non riuscendo poi a salire in bici uno piccolo strappo complice uno scivolo di fango. Anche salire a piedi era complicato e si rischiava di lasciare li svariati secondi ingranando la retromarcia a 2 passi dall’arrivo. Noi chiudiamo in 10a posizione di PS con Milivinti che ci raggiunge proprio in quel tratto ed è costretto a rallentare e perdere qualche secondo, quindi a lui va la vittoria morale della PS.

Davide Finetto
In azione durante PS3, finchè si riusciva a stare sopra la bici

In PS2 trovo il ritmo giusto e non commetto sbagli, sono convinto di aver fatto un bel tempo e infatti arriva un 4° posto di PS dietro Milivinti, Sottocornola e Pesenti. Fin qui gara tecnica e insidiosa che ha fatto emergere i biker più tecnici visto che stare in equilibrio in certi stratti non era cosa da tutti, quindi un plauso a tutti i concorrenti. In PS3 però la storia cambia: la prima parte sempre insidiosa ma sempre nel limite della praticabilità. Presenti alcuni scivoli di fango ma con la giusta tecnica, ed equilibrio/pazzia, si scendeva. Noi non commettiamo errori (forse un po’ conservativi per via della stanchezza che comincia ad arrivare) e fino a metà PS viaggiamo ancora alla grande. Ma ecco che all’entrata dell’inferno, cioè nella parte finale di PS3, arriva Milivinti a tuono e ci umilia: avrà avuto anche copertoni da fango ma Marco, quando le condizioni sono estreme, è un funambolo! Un vero fenomeno!

Qui molti dei numeri più bassi, che hanno trovato condizioni peggiori dei primi a partire, affondano nel fango di Petosino (ricordiamo che in questa prima tappa le partenze erano inverse, con i ‘top rider’ a partire per ultimi). Io finisco in 60a posizione circa di PS come anche Davide Sottocornola, gettando al vento quindi la gara. Qui era fondamentale avere dei copertoni da fango o non troppo larghi, altrimenti la ruota non girava e non esisteva tecnica che teneva.

Forse l’unica nota dolente è stata questa, dove non si è avuto il coraggio di togliere almeno l’ultimo tratto di PS3 visto che si sapeva già dalla mattina come era la situazione. Peccato, ma è stato un errore in buona fede in un circuito serio come lo è l’Enduro Cup Lombardia. Speriamo serva da esempio. Nella gara femminile grande sfida tra Louise Paulin (Team Airoh Ion Santacruz) e Alia Marcellini (Team Cingolani) che si conclude con la vittoria della svedese, terza classificata Bruna Benedusi (Team Alba Orobia Bike).

s8petosinoS8 perplesso a fine PS3, sprofondato anche lui nel fango di Petosino


La classifica vede quindi distacchi abissali per via di questa anomala PS3, e alcuni organizzatori dicono che ci sono ancora biker sul percorso che non riescono ad uscire in bici dal bosco della Maresana! ? Ora appuntamento a Tavernerio (CO) il 15 Maggio per la 2^ tappa! Sito ufficiale.

Classifica assoluta Enduro Petosino:
1. MILIVINTI MARCO GB RIFAR MONDRAKER ASD OPM 1 1 13:30.36
2. ZANCHI BRUNO TEAM AIROH-ION-SANTACRUZ OPM 2 2 14:47.96 +1:17.60
3. OLDRATI THOMAS GIORNALIERO ELMT 1 3 15:17.04 +1:46.68
4. ROMERI MIRCO GB RIFAR MONDRAKER ASD OPM 3 4 15:42.02 +2:11.66
5. BENEDETTI GIORGIO G.S.CRAZY BIKERS OREZZO ELMT 2 5 16:03.57 +2:33.21
6. PESENTI MARCELLO TEAM AIROH-ION-SANTACRUZ OPM 4 6 16:13.85 +2:43.48
7. MOROTTI MATTEO A.S.D. TEAM MOROTTI M3-4 1 7 16:44.56 +3:14.20
8. AGAZZI FABIO TEAM FOUR T-PROJECT ELMT 3 8 16:52.47 +3:22.10
9. ROMANO GIANLUCA GIANGIS’ TEAM FREE BIKE ERBUSCO M3-4 2 9 17:26.22 +3:55.85
10. GAMBA MATTEO TEAM CYCLE CLASSIC M3-4 3 10 17:32.96 +4:02.60

CLASSIFICHE COMPLETE

Advertisement Bike Center Elba
Connect
info@365mountainbike.com