Connect with us
Dainese

News

Primo appuntamento? Alla fine il primo amore non si scorda mai

Per la serie: Il Diario del Rustick

Titolo intrecciato fra realtà e umorismo poiché martedì sera ho partecipato a un reality show sul canale televisivo real time intitolato #primoappuntamento, se volete farvi due risate qui trovate il link https://it.dplay.com/realtime/primo-appuntamento/stagione-3-episodio-10-del-14-maggio-2019/
mentre il primo amore non si scorda mai dunque indovinate un po’ con che bici e dove correrò questo fine settimana?

Due indizi: La rustichella, il mare, il Superenduro

E sì ragazzi in questo momento vi scrivo da Punta Ala, località storica per l’enduro mondiale in cui andrà in scena la prima tappa del Superenduro che correrò in sella a una Fulgur!

Due grandi ritorni nella mia vita enduristica il Superenduro e la Fulgur!

LA BICI CHE UTILIZZERÒ QUESTO WEEKEND

Il modello che utilizzerò è il roccia 2 dove potete trovare tutte le info qui
https://www.fulgurcycles.it/product-page/fulgur-roccia-0-2

A differenza della mia rustichella o Fulguristica del 2017 questo modello è boost e non vedo l’ora di provarla domani sui bellissimi sentieri toscani!
Nel corso della stagione avrò il tempo di testare anche la 29 e l’accoppiata 29 davanti e 27,5.

LA MIA GIORNATA

La classica “life on the road” è cominciata questa mattina con le classiche operazioni di carico e scarico del furgone con bici gazebo e tutta l’atrezzatura necessaria a garantire l’assistenza ai ragazzi del team Fulgur.

Una giornata rilassante passata fra i paddock con la curiosità di sapere cosa ci riserverà questo nuovo weekend di gara!

Il programma di domani prevede un menù ricco di pioggierellina e tante ore in sella alla mia bici per provare il percorso della gara.

Fra le prove del Sabato e la gara della Domenica percorrero’ oltre 80 km e circa 3000 metri di dislivello per un totale di cinque speciali.

Di queste cinque conosco solo la mitica rockkooon o come si scrive, in cui potrò divertirmi in mezzo ai sassi mentre tutto il resto sarà una piacevole sorpresa che vi racconterò domani sera.

Le prove e la scelta del superenduro

Le prove del percorso avranno luogo senza l’utilizzo di risalite meccanizzate e soprattutto senza le immumerevoli stressanti prove a cui si era piegato l’enduro italiano.

Apprezzo particolarmente la scelta presa dal Superenduro di limitare le prove e limitare l’uso del furgone posizionando gli atleti allo stesso livello oltre al piacere di pedalare e condividere la giornata con altri appassionati!

Mi spiace per chi non è tanto allenato ma credo che sia giusta la decisione di alzare il livello ed avvicinarsi alle regole dell’enduro wolrd series in quanto per gli “amatori veri” il calendario italiano offre un infinità di gara regionali.

CONSIDERAZIONE PERSONALE

Sono molto felice e carico di essere di nuovo in mezzo a tanti amici per condividere due giorni di puro enduro!

A Punta Ala mi lega un piacevole ricordo la seconda gara della mia vita in enduro e una trasferta in cui ho rischiato la galera nel 2015 e se ti interessa puoi trovare il racconto su mtb radio cliccando questo link

Ti auguro una buon week end pieno di divertimento e rusticate.

Diario di Rustick: In diretta da Punta Ala

News

Maxi Avalanche Varazze Maxi Avalanche Varazze

Il Rustick e la Maxi di Varazze

Editoriali

Il Diario di Rustick #5: considerazioni finali sul viaggio a Granada

Editoriali

Il diario di Rustick #4: Buono il Day 1

Editoriali

Advertisement Funky Day
Connect